La riapertura di Via Mazzini. Ciò che sarebbe bello sapere.

mazziniOggi in Via Mazzini ripassano gli autobus dove per un mese si poteva passeggiare. Ha vinto il fronte del bus, capitanato da un autista di Trieste Trasporti, Marcello Medau. che ha proposto e portato avanti una petizione per la riapertura della via. La campagna è stata ben supportata da quello che pare oramai l’organo online della destra triestina, triesteprima.it ed anche dal Piccolo che oramai pare schierato per le prossime amministrative. Perché siamo oramai in campagna elettorale e la battaglia di Via Mazzini ha fatto parte di questa, ottenendo terreno fertile tra chi non puó fare cento metri a piedi per cambiare autobus, chi non riesce a cambiare abitudine, chi fa il diavolo a quattro perché guarda, anche giustamente dal suo punto di vista, al suo orticello di giornali comprati da chi scende dall’autobus davanti alla sua edicola. Nella massa tutti gli esperti di urbanistica dei social network, ora trasformatosi in esperti di economia per la crisi greca. Così va la rete. La dichiarazione del sindaco appare diplomatica “La sperimentazione ha ravvivato la via e la risposta da parte di tanti cittadini, commercianti e turisti è stata positiva e incoraggiante. Si sono però evidenziate criticità significative nel trasporto pubblico per il venir meno di connessioni dirette fra alcune linee principali, che interessano moltissimi utenti, in primis anziani e studenti. Abbiamo verificato con Provincia e Trieste Trasporti possibili soluzioni ma nel breve periodo le soluzioni non sono percorribili.

Io che non sono sindaco, neppure assessore e neanche politico, ma solo blogger rompiscatole dico una cosa che appare evidente ma che nessuno dall’amministrazione dice, o può dire: Trieste Trasporti ha sin dall’inizio  remato contro la pedonalizzazione.

Credo che in tutto questo ci sia tuttora pochissima trasparenza. Esiste una relazione della provincia e di Trieste Trasporti che parla delle criticità. “Nel corso della sperimentazione è emersa una riduzione dell’afflusso di passeggeri in linee «essenziali» come la 9, pari a un -5%, e la 5 (-11%). Linee, viene precisato, non di mero avvicinamento dalla periferia al centro, ma fondamentali anche nell’integrazione complessiva di rete.”
Il Piccolo inoltre fa sapere che ci sarebbe pure un’indagine, condotta proprio da Trieste Trasporti, «che ha evidenziato da parte dell’utenza un chiaro favore per l’assetto di rete ante sperimentazione».

Il nocciolo sta proprio nei soldi, e credo sia stata la spada di Damocle, io lo chiamerei ricatto, che ha bloccato la sperimentazione. Infatti la diminuzione degli incassi avrebbe comportato una spesa per il comune e, di fronte ad una relazione simile gli amministratori rischiavano una “chiamata” futura dalla corte dei conti. Non potevano fare altro, però sarebbe bello sapere, per trasparenza e conoscenza, quali sono i numeri. Quello che viene fatto sapere sono le diminuzioni su due linee, ma magari su altre sono aumentate. E poi mi chiedo se sia stato fatto sul mese precedente, quando c’erano le scuole, o sul corrispondente mese dell’anno.

Mi chiedo inoltre come mai il comune, viste alcune criticità, aveva proposto delle modifiche a  Trieste Trasporti ma non sono state  sperimentate. È o non è Trieste Trasporti una partecipata del Comune. Dovrebbe collaborare invece di fare la guerra, ma forse si sono legati al dito le critiche del sindaco sulla gestione dei lavori del Tram di Opcina.

Certo anche il Comune non ha fatto quanto poteva per far “digerire” la sperimentazione. Magari se fossero stati messi dei pannelli esplicativi di come sarebbe stata in futuro la zona, dei render, se fosse stata fatta una conferenza stampa nell’isola pedonale, forse  il tutto sarebbe stato digerito meglio. Ma la comunicazione pare uno dei talloni d’Achille di questa amminisrrazione.

Che succede ora? Il sindaco dice che  nei prossimi 18-20 mesi il piano completo verrà attuato. Lui potrebbe non essere sindaco. Che succederà? Magari, altra critica, le cose si potevano fare più velocemente, sono anni che il piano è stato approvato.

Advertisements
This entry was posted in Trieste. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s