Quale la fine di Via Mazzini. Lettera aperta al sindaco.

sangiaMetto le mani avanti. Ieri la giunta avrebbe dovuto decidere se la sperimentazione di Via Mazzini pedonale diventava definitiva o meno. La decisione è slittata a domani ed ho la brutta sensazione che domani si ripristini la situazione preesistente.

Ho sempre pensato che la sperimentazione fosse una cosa assurda, andava fatta una scelta, ponderata ma andava fatta definitivamente. E magari prima, ora i triestini si sarebbero lamentati di altro. Avrebbero raccolto firme su altro, in banchetti con il tricolore, che non è un onore di Mazzini ma denota la protesta che principalmente è  di tipo elettorale.

Spero e chiedo un atto di coraggio. Se si lascia perdere Via Mazzini a Trieste non si faranno altre zone pedonali. Che senso ha una sperimentazione di un mese o poco più. Una zona pedonale si assesta quando la gente si abitua, quando i negozianti si abituano, quando nascono nuove abitudini e nuove attività. Ricordo l’inizio della pedonalizzazione di Via San Nicolò, non ci passava nessuno.
mazziniPoi c’è differenza tra una zona pedonale curata ed un esperimento con 4 vasi. La via della foto, quella che dovrebbe essere la futura via Mazzini non è una via asfaltata con due marciapiedi, ma è una via simile alle altre pedonalizzazioni.
Uno dei problemi che sono emersi riguarda i bus, due settimane fa il comune ha previsto delle correzioni ma mi pare che da Trieste Trasporti non siano state attuate. E’ ammissibile che una partecipata del comune non contribuisca ma si opponga? Forse che si sta vendicando delle critiche riguardanti il Tram?
Chi decide a Trieste. Il sindaco o l’amministratore delegato di Trieste Trasporti.

Non vorrei ci fosse la paura di perdere voti. Non si preoccupi il sindaco. Coloro che stanno marciando contro stanno facendo in gran parte campagna elettorale e non lo voteranno comunque. “Spedonalizzare” invece farà perdere voti da chi ci ha creduto e ci crede.

Fino a maggio c’è tempo invece per risolvere i problemi che ci sono e si sono evidenziati e la maggioranza si convincerà.

Advertisements
This entry was posted in Trieste. Bookmark the permalink.

One Response to Quale la fine di Via Mazzini. Lettera aperta al sindaco.

  1. Gbua says:

    Ho letto, con attenzione, quanto pubblicato sul quotidiano locale in merito a Via Mazzini. Al di là della difesa (di parte,ca va sans dire) dell’assessore al traffico della Provincia, debbo dare atto al Sindaco ed all’assessore comunale al traffico della scelta fatta. Premetto che odio biciclette et similia, mi sembra che la scelta di concentrare il traffico su Via Valdirivo, senza una presenza costante ed assillante della polizia municipale, sia voler fare i bicchieri senza fondo. In tutte le città d’europa che ho visitato i centri sono assolutamente pedonali; non ho mai visto o letto geremiadi e/o giaculatorie di cittadini che si lamentavano della novità. Tra via Mazzini e Corrso Italia ci saranno – credo – 80 metri di strada. Aggiungo, i commercianti, che portano N Euro alle casse comunali sono all’80% favorevoli alla nuova impostazione del traffico. Concordo che siamo, ormai, in campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio Comunale ; capisco che la Bassanini lega le mani al sindaco, ma una….reprimenda… pubblica ai vertici di Trieste Trasporti sarebbe utile,anzi doverosa.

    Servus, Gb

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s