Andiamo all’arrotondamento. I Biglietti di Trieste Trasporti

altanRitorno su quanto scritto in merito all’aumento degli autobus urbani triestini con alcuni dati più precisi. Ciò magari consentirà a consiglieri comunali o regionali di fare le opportune richieste.
Ripeto alcune cose già scritte nel mio precedente articolo .

La giunta delibera ogni fine anno l’aumento delle tariffe dei trasporti per il FVG. L’aumento dei biglietti ed abbonamenti è pari al 120% dell’indice ISTAT relativo al trasporto.

Ci sono molti misteri riguardo questo arrotondamento ai 5 centesimi. In ogni delibera ci si riferisce ad esso scrivendo che “Tutti gli importi debbono essere arrotondati ai 5 centesimi di euro dopo il loro adeguamento ai sensi dell’art. 6 dello schema di contratto tipo” Al di là che, come già indicato, non è indicato se arrotondamento superiore o inferiore, l’articolo 6 del contratto tipo (delibera 2686 del 1999) non parla di alcun arrotondamento.

In ogni caso andiamo a vedere negli anni come si sono sviluppate le tariffe del biglietto orario a Trieste. I dati reperibile dalle delibere online della regione (indico il numero delibera per chi la volesse verificare) ci danno questi risultati.
Una breve spiegazione delle colonne:
– La colonna 120% ISTAT indica l’aumento che a fine anno la regione ha deciso rispetto all’anno in corso.
– La colonna costo teorico indica il costo calcolato esattamente sul quale poi va applicato l’attotondamento

La colonna costo progressivo…ve la spiego dopo perchè fa ancora più arrabbiare.

Anno Costo 120% ISTAT Delibera Costo teorico Costo progressivo
2003 0,8 3,3792% 3827/2003
2004 0,85 2,7600% 3180/2004 0,8270 0,82703
2005 0,9 4,8000% 3124/2005 0,8735 0,84986
2006 0,95 5,1600% 2961/2006 0,9432 0,89065
2007 1 2,0400% 2912/2007 0,9990 0,93661
2008 1 5,2800% 2724/2008 1,0204 0,95572
2009 1,05 0,8400% 2796/2009 1,0528 1,00618
2010 1,1 1,5600% 2635/2010 1,0588 1,01463
2011 1,1 5,9000% 2492/2011 1,1172 1,03046
2012 1,15 8,5000% 2227/2012 1,1649 1,09126
2013 1,25 4,2000% 2327/2013 1,2478 1,18401
2014 1,3 1,2000% 2328/2014 1,3025 1,23374
2015 1,35     1,3156 1,24855

Ci si accorge che ogni anno, tranne che nel 2010  e in quest’anno, gli arrotondamenti sono stati fatti correttamente, qualche volta in difetto e qualche volta in eccesso.
Spulciando tra le delibere si trova che nel 2007 Trieste Trasporti chiede che l’aumento sia superiore al 120% dell’ISTAT. Chiede, invano, di aumentare il biglietto per spingere verso l’acquisto di abbonamenti.

L’ultima colonna ci da un dato ancora più sconfortante, ossia il costo del biglietto se fosse stato calcolato aumentando ogni anno l’importo non arrotondato, ossia seguendo esattamente l’aumento ISTAT. IL biglietto oggi costerebbe 1,25 euro. Fatti i conti dal 2003 l’aumento avrebbe dovuto essere del 56% ed è stato circa del 69%. Nel frattempo il costo della vita, quindi anche, seppur solo in parte, è aumentato del 23%.

Va detto che nella delibera del 2006 la stessa dice  “di confermare per i prossimi aggiornamenti annuali l’applicazione della maggiorazione delle tariffe dovuta al suddetto tasso di inflazione medio annuo sull’ammontare di ogni singola tariffa al netto dell’arrotondamento, evitando con ciò l’accumulo periodico degli arrotondamenti;“, buona prassi evidentemente mai applicata.

Tutti i diritti sono riservati.
E ammessa solo la riproduzione parziale citando la fonte, o la pubblicazione di un estratto di massimo  10 righe con il  link all’articolo originale. Non è autorizzata la riproduzione completa.
Advertisements
This entry was posted in Trieste. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s