Fiumi di fango e rivoli di denaro. I soldi del ministero dell’ambiente.

cliniMentre sto preparando un prossimo articolo sulla coppia Clini-Hauser, consulto il sito del Ministero dell’ambiente ed in particolare i cosiddetti “Atti di concessione di provvidenze economiche“.
Consultare e conoscere chi ha ricevuto soldi, a vario titolo, da una amministrazione pubblica è impresa ciclopica. Sono distribuiti da più parti, ogni amministrazione ha i suoi dati che possono essere excel, pdf o addirittura scansioni dei fogli. Pensare che ci possa essere un sistema unificato in cui, inserita una partita iva, si abbiano tutti i rapporti con tutte le amministrazioni pubbliche appare un obiettivo irraggiungibile. Mi viene da pensare  potrebbe partire da lì la lotta alla corruzione, dalla informazione.  Forse è il motivo per cui una cosa così semplice non si fa.

Mentre consulto il documento, delle sole provvidenze economiche “elargite” dalla direzione di Clini, mi viene in mente l’associazione tra fiumi e rivoli. I primi straripano e mancano i fondi ed un progetto per la salvaguardia del territorio, i secondi sono rivoli di denaro che accontentano associazioni amiche, il politico “trombato” che magari tornerà in sella ed occorre tenerselo buono, l’industriale amico.
Ovviamente lo stesso meccanismo si replica per ogni ministero, fino ad arrivare agli enti locali.

Vediamo allora come “caso di scuola” a chi sono andati alcuni dei fondi della direzione di Clini, i casi più singolari e che fanno riflettere.

E’ il Febbraio 2013, il direttore firma un accordo con la “Fondazione Giovanni Paolo II per la Gioventù“. Oggetto dell’accordo è il finanziamento della “Giornata Mondiale della Gioventù 2013 – Salvaguardia del Creato e Sviluppo Sostenibile“. Due gli obiettivi dell’accordo: utilizzare infrastrutture e servizi a basse emissioni e organizzare una giornata di riflessione nella quale lanciare il “Manifesto della giornata mondiale della gioventù per il futuro sostenibile”. Del primo obiettivo non c’è traccia di risultati, ma non ho dubbi che qualcosa abbiano fatto, non me li vedo proprio loro a raccontare bugie. Il risultato del secondo è un documento che potete vedere qui. Saranno bastati i 100.000 euro stanziati?

Per restare nel religioso 72.000 euro vengono dati alla “Custodia Generale del Convento di San Francesco” per una collaborazione con la rivista “San Francesco Patrono D’Italia“. Del resto il ministero era tra i promotori e finanziatori nel 2008 e 2009 del convegno “Fratello Sole, Madre Terra“, mica si può negare un contributo.

Vediamo poi il capitolo politica. L’ex ministro Edo Ronchi è presidente della “Fondazione Per Lo Sviluppo Sostenibile“. Come negargli 306.000 euro per l’organizzazione di due conferenze?
Va meglio al primo ministro dell’ambiente Giorgio Ruffolo, dal 1987 al 1992. Pare che durante il suo mandato avesse finanziato un programma di studio sulla sostenibilità della “Harvard Kennedy School Of Government“. La collaborazione continua, con delle borse di studio in suo onore, sebbene non sia deceduto,  per circa 1.800.000 euro.
Di fronte a queste cifre  sono un miseria i 25.000 euro dati alla associazione “Mare Amico“, presidente Roberto Tortoli, sottosegretario all’ambiente di Forza Italia.

Paradossale risulta il milione e mezzo di euro che viene dato alla “Archimede Solar Energy Srl” per un impianto solare innovativo a sali fusi.  Soldi ben spesi se non fosse che il ministero dell’ambiente sta bloccando le valutazioni di impatto ambientale per  installare lo stesso tipo di centrali in Sardegna, a questo punto con investitori privati ed esteri (Vedi)

Ovviamente non mancano le poste a beneficio del Montenegro, terra di adozione della coppia Clini-Hauser, per un totale di 2.475.000 euro su tre poste diverse, tra le quali la costruzione del ministero dell’edificio del ministero dell’ambiente del Montenegro di cui ha parlato la trasmissione Report.

Tocca sperare nella spending review,  ma il sospetto è che certe poste saranno difficili da tagliare.

(Per chi volesse vedere il documento da cui sono tratte queste informazioni è qui)

 

Vedi tutti gli articoli pubblicati relativi alla vicenda Clini

Tutti i diritti sono riservati.
E ammessa solo la riproduzione parziale citando la fonte, o la pubblicazione di un estratto di massimo  10 righe con il  link all’articolo originale. Non è autorizzata la riproduzione completa.

 

Advertisements
This entry was posted in Clini. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s