Coop Trieste – “Quelli di via Ghirlandaio”

2014-10-25 10.08.56Confesso che, dopo avere visto la riunione di ieri presso la Organizzazione Tutela Consumatori della quale ho parlato ieri (Vedi) sono andato in Via Ghirlandaio un po’ prevenuto rispetto a ciò che avrei trovato. Lì vicino, al Teatro Bobbio della Contrada, in una saletta messa a disposizione da un bar, si raccolgono i  nominativi di soci per organizzarsi.


Ho dovuto ricredermi, all’interno una fila ordinata di persone che lasciavano su un modulo nome, cognome, città di residenza, codice fiscale e numero libretto Coop.  Niente residenza, niente telefono o mail, men che meno importo sul libretto. Se si può proprio fare un appunto, bonario, è quello di non chiedere i dati per ricontattarli, rispettando ovviamente le norme sulla privacy.  Di fronte a tutti i marpioni, associazioni, partiti, sindacati cui interessa un bacino di 17.000 persone, questi appaiono i più disinteressati, anzi interessati ma solo alla tutela dei loro risparmi e di quelli di tutti i soci.  Meglio forse che si attrezzino con la possibilità si contattare i soci che si rivolgono a loro.
Mi spiega uno dei fondatori  che la loro raccolta serve solo a capire chi siano i soci per evitare infiltrazioni di personaggi “interessati”.

Fuori dalla sala un manifestino indica che il “Comitato per la tutela dei risparmiatori COOP” si è costituito il 23 ottobre in Viale Romolo Gessi 18, molto probabilmente una gelateria, non sede di partito, non sede di associazione. I “costituenti” sono Caterina Di Benedetto in Caiaffa, Paolo Ghezzo, Monica Canciani, Fabio Franchi, Anna Spallino. Nessun rapporto con politica o associazioni, nessuno avvocato, semplicemente soci che si stanno dando da fare.
Speriamo che  Il Piccolo li appoggi, parli delle loro iniziative anche se Luisa Nemez, forte della sua collaborazione dal 1992 col Piccolo ieri ha affermato che “Il Piccolo ci dovrebbe dare spazio“.

Io, se fossi socio, la fiducia la darei a “quelli di Via Ghirlandaio”.

Advertisements
This entry was posted in Coop, Il Piccolo, Trieste. Bookmark the permalink.

3 Responses to Coop Trieste – “Quelli di via Ghirlandaio”

  1. Piero says:

    da semplice lettore mi sembra che sui media si stia facendo un gran polverone politico sul “parlamentino” delle Coop Operaie – il mega consiglio elettivo – e sul presunto regista ombra mentre l’occultamento di perdite che – secondo la Procura – sarebbe stato realizzato con il gonfiamento del valore degli immobili dovrebbe essere tecnicamente responsabilità degli amministratori della società immobiliare delle Coop operaie di cui nessuno sta parlando…le responsabilità penali sono personali!

  2. Pingback: Coop Trieste – Alcune domande e risposte | Il Cren pizzica.

  3. Pingback: Fotografare e schedare gli immigrati a Trieste. Quale il prossimo passo? | Il Cren pizzica.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s