Coop Trieste – 17.000 potenziali clienti, soci, voti fanno comodo.

Luisa Nemez (Foto archivio)

Luisa Nemez (Foto archivio)

Supponete che abbiate fame e vediate  la pubblicità di un ristorante che vi dice “Domani calamari fritti per tutti“. Vi presentate e vi raccontano che i calamari non è il momento di pescarli, che i calamari da 3 anni loro comunque raccontano che sono scarsi, e di quanto erano bravi a cucinarli. Per finire, prima di salutarvi, vi chiedono di lasciare nome, cognome, indirizzo e telefono. Meglio se lasciate anche l’elenco di ciò che avete nel portafoglio.
Che pensereste? Forse uscireste dal ristorante con qualche perplessità. Invece oggi, alla “Organizzazione Tutela Consumatori” solo pochi erano i perplessi, la maggior parte delle persone facevano la coda per lasciare dati e copia del libretto, dopo essersi presentati per una “offerta” che non c’era.

Ma comincio dall’inizio.

E’ di ieri che comincia a girare su Facebook una notizia:
L’avvocato Alunni Barbarossa venerdì 24 ottobre alle ore 16 presso OTC Organizz. Tutela Consumatori via Udine (all’altezza dell’incrocio con via Rittmeyer) presenterà una ‘Class Action’ riguardo la posizione dei soci Coop risparmiatori. Tutti i soci interessati possono venire alla presentazione. Trieste
Sul Piccolo invece non si promettono Class Action ma la presidente della associazione, Luisa Nemez, alla fine di un articolo dal titolo “Dissesto Coop, inganno perfido alla povera gente” invita, “assieme all’avvocato Barbarossa“,  a partecipare alla riunione. Luisa Nemez è da anni collaboratrice del Piccolo con una rubrica quindicinale, quindi riesce a vincere la corsa al “raduniamo i soci Coop”.

Occorre dire che, cercando nell’archivio del Piccolo Luisa Nemez già si era occupata più volte dei problemi della Coop, ma dal 2003 solodi prezzi, ad esempio intervistando il responsabile commerciale Coop. Ieri improvvisamente si accorge di ciò che è successo e anche di come lo statuto delle Coop sia “non  degno di chi assume come ragione sociale Cooperative Operaie“. Colta dal furore della difesa del consumatore invita l’Avvocato Alunni Barbarossa che spiega per lungo e per largo, ottimamente occorre dire, di come dal 2012 si occupi della questione Coop. Luisa Nemez poi racconterà di come l’avvocato collabori da anni con la associazione che presiede. Viene da ochiedersi perché non si siano mai parlati. Oppure viene da chiedere alla signora Nemez perché sulla sua rubrica sul Piccolo non ne abbia mai parlato, perché non abbia mai indetto precedentemente una riunione come quella di oggi, quando i buoi sono scappati.

L’avvocato, come detto, fa un ottimo intervento, forse un po’ troppo dedicato, circa metà del tempo, a quanto ha fatto nel passato per scongiurare quanto successo. Su quanto detto non mi dilungo, c’era l’ottimo Pierpaolo Pitich del Piccolo che sicuramente farà una buona cronaca della riunione.
Su quanto si possa fare in effetti c’è poco da dire. Occorre attendere. I soldi i soci potranno riaverli o non riaverli, nessuno può dirlo. Quando lo dice mi viene in mente un vecchio detto meteorologico trentino “Quando el Civetta ga el capel o farà brutto o farà bel“.

Class action? “Prematura“. Forse quanto apparso su facebook è stato solo una ipotesi di qualcuno non collegato alla associazione, altrimenti si chiamerebbe “Pubblicità ingannevole“. Alla fine risulta che è tutto prematuro poiché occorre attendere la seduta del tribunale del 27 ottobre.

Però cosa si può fare, possiamo venire da lei avvocato?“, chiede una signora dal pubblico. L’avvocato risponde nell’ordine con queste frasi che preferisco non commentare lasciando ad ognuno le proprie considerazioni:
Me ne sto occupando, non per i miei vecchi clienti perché tutti sapevano che non era il caso di tenere i soldi lì, ma arrivano amici e conoscenti
Per regole non posso dire venite da me
In ogni caso all’ingresso potete lasciare all’associazione nome cognome e contatto, anzi è meglio  se lasciate anche l’indirizzo per spedire una lettera

Fuori, tranne qualcuno perplesso, decine di persone mettono i dati su dei moduli. Viene chiesto anche di fare copia del libretto, “La prima e l’ultima pagina, quella con il saldo“.
Chiedo come mai di questa richiesta e la risposta è “Lo ha detto l’avvocato Barbarossa“. Non riesco a crederci e lo avvicino. Mi dice che “L’importo comunque, quando si andrà da un avvocato o da una associazione bisognerà darlo, in ogni caso se non si vuole non occorre darlo“. Forse una associazione di consumatori dovrebbe spiegare all’avvocato che la privacy non significa “se vuoi lo dai, altrimenti no“, ma significa firmare un consenso, che non veniva chiesto, ed avere dei diritti. Ah si, dimentico, eravamo nella sede di una associazione di consumatori.
Se qualcuno fosse cattivo potrebbe pensare anche che si vogliono vedere i “casi interessanti”, quelli con più soldi in deposito.

Che consigliare, se un consiglio si può dare? L’avvocato una cosa importante la ha detta: “Bisogna vedere che succede“. Nel frattempo, aggiungo io, c’è oramai la fila di avvocati che  direttamente o velatamente si propongono, associazioni o partiti che indicono riunioni.
Andare ad ascoltare non fa mai male, lasciare i propri dati forse non è il caso.

Vedi tutti gli articoli pubblicati su coop

Tutti i diritti sono riservati.
E ammessa solo la riproduzione parziale citando la fonte, o la pubblicazione di un estratto di massimo  10 righe con il  link all’articolo originale. Non è autorizzata la riproduzione completa.

 

Advertisements
This entry was posted in Coop, Il Piccolo, Trieste. Bookmark the permalink.

2 Responses to Coop Trieste – 17.000 potenziali clienti, soci, voti fanno comodo.

  1. Pingback: Coop Trieste – “Quelli di via Ghirlandaio” | Il Cren pizzica.

  2. Pingback: Coop Trieste – Alcune domande e risposte | Il Cren pizzica.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s