Comunque colpevole. Uno spaccato della Trieste xenofoba

kuklusLa scorsa settimana sul Piccolo è apparsa la notizia della presunta aggressione da parte di un ambulante “di colore” ad una signora, di cui il colore non si può supporre.

Oggi la notizia che il Senegalese ha sporto denuncia perché, secondo lui, era stato colpito ad ombrellate dopo che la signora probabilmente non di colore lo aveva apostrofato dicendogli “Voi rompete sempre i coglioni

Interessante come le reazioni cambino, anche da parte delle stesse persone ai due articoli, nei commenti sulla pagina FB del Piccolo.


 

«Messa ko da un ambulante Non avevo comprato un libro»

Una donna di 38 anni sostiene di essere stata scaraventata a terra e presa a calci da un giovane venditore di colore. Medicata all’ospedale, fotografato l’aggressore


 

Naturalmente i commenti si sprecano, pochissimi quelli che si basano sulla presunzione di innocenza anzi in un commento si legge che per gli stranieri, in quanto ospiti, esiste la “presunzione di colpevolezza”

Tra i commenti alcune perle, che naturalmente il giornale non toglie.

Grazie Trieste di accogliere queste merde di ambulanti”

Bestie da pascolo, relitti umanamente nocivi, errori della natura…non trovo altri
vocaboli per descriverli

Bisognerà cominciar a darghe per le manine…

La risiera è sempre aperta

Giuro che da oggi in poi ogni ambulante de merda che me ferma anche solo x chiederme l’ora lo prendo a calci in Tel cul. . Non è giusto che le nostre donne debbano aver paura di camminare per le strade del” Nostro paese” Per sti Bastardi!!!

Magari me dessi un calcio a mi,gavessi la scusa per spaccarve i denti a ste merde ambulanti

I più “buoni” invece raccontano che a loro, o a un parente, probabilmente un cuggino è successo. Diffuso il “fuori dalle balle”, “che tornino a casa sua” (di solito l’uso corretto dell’italiano in questi commenti è cosa facoltativa)

Oggi la nuova notizia.


Passante aggredita, l’ambulante la querela

Il senegalese: «Le telecamere possono dimostrare che mi ha insultato e preso a ombrellate. Poi la mia reazione»


Le reazioni cambiano improvvisamente.  I commenti sono garantisti, spuntano dei “questi se le cercano”. In sostanza si abbassa un po’ il tono, magari la Risiera è troppo solo per essere ambulanti, ma la sostanza non cambia. La presunta aggressione da parte della passante non è cosa su cui discutere. Ecco un campionario degli interventi

Non si può nemmeno negare che alcuni di loro sono veramente insistenti, ti si piazzano davanti e a volte anche ti seguono per un breve tratto

El santo del Senegal gavemo

l’avvocato del senegalese si sarà accertato che le telecamere fossero fuori servizio o che cancellassero automaticamente le immagini nel giro di qualche giorno, prima di aggrapparsi a questo pretesto

al di là di tutto, mi lascia perplesso il fatto che l’ambulante abbia le possibilità economiche per pagarsi un avvocato…

E mi piace il fatto che voglia anche i danni!! Non ho nulla contro, se è vero, che li abbia. Trovo incredibile che talvolta non conoscano l’italiano- non parlo solo di loro, ma in generale- ma a ora di danno e risarcimenti sono tutti bravi

Ma che Italiani violenti per favore, I triestini cominciano essere stanchi di questa situazione non si puo andare avanti con L’ELEMOSINA meglio incoraggiare ai giovanni immigrati di tovare un occupazione o un mestiere ed avere rispetto …

Lavora così bene da potersi permettere un avvocato?

me ha aggredito lo stesso giorno in largo barriera uno di loro.. E non è la prima volta. E di certo non ho aggredito con ombrelli ecc.. Quel giorno, a proposito, manco pioveva. Perché la signora avrebbe avuto l’ombrello? Mah

per curiosità l’ambulante ha il permesso per vendere i suoi libretti? ha la partita iva? paga l’inps? iva e tutti i vari balzelli imposti a qualsiasi commerciante ?

Mah se veramente le cose fossero andate secondo la versione del senegalese è chiaro che la donna ha sbagliato…. Deve dimostrarlo però vedremo se il filmato esiste veramente e se corrisponde esattamente alla sua versione. Mi sembra un comportamento molto atipico da parte di una signora sotto gli occhi di tutti almeno che la suddetta non sia in cura al CIM. Comunque questi vù cumprà sono fastidiosi ed insistenti e quando provano ad afferrami per il braccio non li prendo ad ombrellate solo per evitare denunce ma la tentazione di farlo è forte e cmq li mando a quel paese… Magari tornassero al loro invece di rompere gli zebedei qui!

Si continua a dire che la città non è così. Il Piccolo soffia sul fuoco, o perlomeno non aiuta a smorzare i toni.
Siamo sicuri che Trieste è ancora città tollerante?

Advertisements
This entry was posted in Il Piccolo, Immigrazione, Trieste. Bookmark the permalink.

5 Responses to Comunque colpevole. Uno spaccato della Trieste xenofoba

  1. Gianni says:

    La prima cosa che si dimostra è che la gente crede a quello che legge.
    Il primo titolo da per certa la colpevolezza dell’ambulante? La gente da per certo che l’ambulante è colpevole, e commenta di conseguenza.
    Il secondo titolo istilla qualche dubbio? La gente si fa venire qualche dubbio, ed inserisce commenti molto meno accesi.
    Questa è l’unico cosa dimostrata dall’episodio. Il resto sono solo speculazioni.

    • creninsider says:

      Il primo titolo dice “Una donna di 38 anni sostiene..” quindi da la versione delle donna e la gente crede a quello che racconta.
      Nel secondo da la versione dell’ambulante e le gente mette in dubbio la versione dell’ambulante.

      Questo si legge.
      Poi “la risiera è sempre aperta” lo considera un “commento acceso”.

  2. Pingback: Immigrazione a Trieste. Chi butta benzina sul fuoco? | Il Cren pizzica.

  3. Pingback: Piccolo, ma proprio Piccolo. Giornalisti smemorati a Trieste | Gente di Trieste – Il Cren Pizzica

  4. Pingback: Piccole testate crescono, male. Triesteprima supera il Piccolo | Gente di Trieste – Il Cren Pizzica

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s