La somatopsichica salverà il Porto di Trieste. Gurrieri prende in mano le pratiche più scottanti.

monassi_e_serracchianiA inizio anni ’90 Antonio Rosario Guerrieri, inizia la carriera, alla autorità portuale di Trieste, diventando Vice Direttore Generale. Laureato in giurisprudenza deve essere molto bravo, nelle sue materie o nei rapporti umani, poiché la sua carriera, un anno dopo la laurea, inizia presso la Confindustria a Roma. In appena tre anni da funzionario diventa Segretario Generale del Comitato di Utenza Portuale.
Di Gurrieri in Sicilia ce ne sono parecchi, circa 500, due consiglieri regionali, un parlamentare, dirigenti pubblici. Un cognome che porta fortuna insomma.
Lo chiama a Trieste Giampaolo Fusaroli, anatomopatologo, Rettore dell’Università di Trieste, democristiano vicino ad Andreotti. Pare strano che un esperto in autopsie si occupi di porto, pur già morente, ma in quegli anni va così. Sarà solo anni dopo che per una carica simile sarà necessario “esperti di massima e comprovata qualificazione professionale nei settori dell’economia dei trasporti e portuale”.

La carriera di Gurrieri procede con alti e bassi, parallelamente alla carriera di Marina Monassi, anzi  i momenti alti vanno di pari passo.
Nel 1992 era diventato sottosegretario alla marina mercantile l’onorevole Giulio Camber, lascio alle parole di Paolo Rumiz: “..i.n quell’anno, nei corridoi del ministero, l’onorevole sottosegretario conosce Marina Monassi, figlia dell’ammiraglio Angelo Monassi che indagò sulla strage di Ustica per conto dei servizi segreti. Marina diviene la sua compagna di vita e, di lì a qualche anno, a sua volta presidente del porto. Un binomio che accompagnerà la storia di Trieste per quasi un ventennio. Un tormentone.” Tormentone che dopo vent’anni ancora ci tormenta.

Ma non c’è solo porto nella vita di Gurrieri, nel 2006 si laurea in somatopsichica all’università Jean Monnet di Brusselles, un bel risultato poichè si laurea mentre è segretario generale, studente lavoratore insomma.

Nel 2011 una nuova svolta, a novembre diventa ministro dell’ambiente Corrado Clini di cui ho parlato in precedenza (Vedi articolo). Gurrieri resta all’autorità portuale, ed ad Alpe Adria S.p.A., ma viene distaccato al ministero dell’ambiente con un incarico di consulente del ministro.  Di cosa si occupa? Di  “avviare accordi di programma”, tra i quali bonifiche in terreno portuale, piattaforma logistica, ferriera. Cose che fanno girare molti  soldi. Si occupa anche di accordi per la diminuzione della CO2, ma queto merita un approfondimento a parte.

Gurrieri riceve  l’incarico di trattare alcune pratiche delicate che venivano gestite dal Segretario Generale  Walter Sinigaglia dimessosi  improvvisamente “avendo raggiunto l’età del pensionamento”. Voci di corridoio dicono che il motivo scatenante sia un comunicato stampa del segretario fotocopia di un comunicato dell’indipendentista Parovel. Una polpetta avvelenata vista la vicinanza tra Parovel e la presidenza del porto, mai attaccata?
Forse anche un atto di obbedienza verso chi ha aumentato lo stipendio del geometra Sinigaglia da 65.000 euro e spiccioli a  195.000 all’anno. Dimissioni “consigliate” insomma.

Per quale motivo?

Mi si conceda una ipotesi. A breve scadrà il mandato di Marina Monassi. Pare impossibile la rinomina, sebbene per il successore ci sia guerra all’interno del Partito Democratico, tra le varie correnti, e non dimentichiamo che il PD non governa da solo.
Se si prefigurasse una presidenza di area democratica con la garanzia di Gurrieri segretario generale?

Come dice Rumiz, “Un tormentone“.

Camber con voi dal  1987.

Advertisements
This entry was posted in Clini, Trieste and tagged . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s